HOTSPOT

Regione ad alto grado di biodiversità e messa in pericolo dall’essere umano

Luogo in cui è presente una connessione internet aperta al pubblico

Centro di identificazione e detenzione dei migranti

Porzione di DNA dove vi è la possibilità di maggiore mutazione

Anomala risalita del magma verso la superficie

Dopo ORIGINI e UNICORN, Dimora OZ apre il suo terzo laboratorio annuale: HOTSPOT. Il termine hotspot è variabile, comprende diverse declinazioni geopolitiche, ecologiche, geografiche e biologiche. Qual è il grado di sostenibilità di una civiltà, quali sono i suoi segnali di collasso? Gli esseri viventi migrano e con essi si determinano gli ecosistemi e le civiltà, mutano i connotati biologici e culturali, all’interno di un concetto di rete (spesso digitale) che sposta la capacità di attenzione e presenza come non era mai accaduto nella storia. Risaliamo dalle viscere, inarrestabili, mutevoli e connessi. Siamo tutti sulla stessa barca, tutti nello stesso mare, siamo detenuti, identificati, diversi, fragili, siamo esseri umani: hotspot.

Special Project: Troposphere, Barbara Cammarata + Analogique. A cura di Giusi Diana.
Artisti: Andrea Kantos, Andrea Mineo, Daniele Di Luca, Fabio R. Lattuca, Gandolfo Gabriele David, Libera A. Aiello, Sergio Barbara, Mr. Richichi, Patrycja Stefanek.

A cura di Dimora OZ


Area of high degree of biodiversity and endangered by humans

Place with an internet connection open to public

Center for identification and detention of migrants

Portion of DNA with a high possibility of Mutation Rate

Abnormal rise of magma towards the surface

After ORIGINI and UNICORN, Dimora OZ opens its third annual workshop: HOTSPOT. The term hotspot is variable, includes various geopolitical forms, ecological, geographical and biological. What is the degree of sustainability of civilization, what are its signs of collapse? Living beings migrate and this establishes an ecosystem and a civilization, changes the biological and cultural connotations, within a network concept (often digital) that shifts the capacity of attention and presence as it had never happened in history. We go up from the core, unstoppable, mutable and connected. We are all in this together, all in the same sea, we are prisoners, identified, diverse, fragile, we are human beings: hotspot.

Special Project: Troposphere, Barbara Cammarata + Analogique. A cura di Giusi Diana.
Artists: Andrea Kantos, Andrea Mineo, Daniele Di Luca, Fabio R. Lattuca, Gandolfo Gabriele David, Libera A. Aiello, Sergio Barbara, Mr. Richichi, Patrycja Stefanek.

Curated by Dimora OZ

I PROGETTI