Dimora OZ non è tanto un luogo quanto le persone che vi lavorano e si confrontano. I coworking nascono per raccogliere una grande eterogeneità professionale, mentre Dimora OZ è il primo co-working che ha come mission quella di accogliere al suo interno arti di discipline diverse ma con problemi analoghi, legati alla sfera della sostenibilità personale e di ricerca. L’obiettivo è di essere uno spazio di problem solving culturale con una particolare attenzione alle dinamiche relazionali. Il coworking offre uno spazio comune dove poter fare delle riunioni, adiacente allo spazio officina, un modo per mantenere in un unico flusso la creazione e il concept delle idee con la loro realizzazione pratica. Il coworking prevede diversi ruoli, con delle postazioni concesse a vario titolo per gli artisti, attraverso una formula contributiva ed economica agevolata.


Dimora OZ is not so much a place as the people who work and confront themselves. The coworkings were born to collect a large professional heterogeneity, while Dimora OZ is the first co-working which purpose is to embrace arts of different disciplines with similar problems, related to the sphere of personal living costs and research. The target is to be a cultural problem solving space with a focus on relational dynamics. The coworking presents a communal space where is possible to have meetings, next to the working lab area, so to have the brainstorming for ideas and concepts with the practical realization in the same flow.  The coworking space provides different roles, with the stations given in various ways to artists, through a contributive and economic facilitated formula.